Scorpione - Le sfide dell'anno



a cura di Sandra Zagatti



Vi lasciate alle spalle un anno impegnativo, importante, con Giove nel vostro segno, Marte a lungo dissonante e Urano alle prime prove di opposizione, ma che si č concluso in bellezza con l’anello di sosta di Venere nel vostro segno; anzi, Venere farą il suo ultimo passaggio di congiunzione dal 3 dicembre al 7 gennaio, quindi vi aiuterą a inaugurare positivamente il nuovo anno astrologico e anche quello civile! Intanto, il 15 novembre Marte terminerą la sua quadratura, il giorno 8 Giove lascerą il vostro segno e Urano gią dal 6 sospenderą la sua opposizione, tornando neutrale in Ariete ed entrando poi definitivamente in Toro il 6 marzo. Novembre si prospetta dunque un mese di passaggio, verso un anno di minore conflittualitą, almeno in linea generale.

A parte Urano, che ovviamente riguarderą soltanto la prima decade (in particolare i nati sino al 28 ottobre), gli altri pianeti lenti proseguono infatti tutti i loro transiti armonici: Saturno, in sestile nel terzo campo in Capricorno, ha coinvolto la prima decade per tutto il 2018 e comincerą a interessare la seconda il 20 dicembre, facendo anche un momentaneo passaggio sulla terza dal 5 aprile al 25 maggio; Nettuno nel quinto campo in Pesci coinvolgerą sempre la seconda decade mentre Plutone, a sua volta in Capricorno, coinvolgerą la terza a partire dal 14 dicembre. E proprio i pianeti lenti saranno i protagonisti dell’anno, a significare che dopo alcuni cambiamenti o altri eventi significativi che vi hanno responsabilizzato lo scorso anno (e al di lą dei normali alti e bassi dovuti ai transiti pił veloci e che vedremo in dettaglio), il prossimo sarą un anno di elaborazione, di assestamento, di trasformazioni interiori pił lente e naturali.

Č interessante anche notare il passaggio di testimone tra le diverse decadi, che scandisce quel divenire sottile che č la vita stessa, quando appunto non si verificano eventi improvvisi ma ugualmente si continua ad evolvere. Se ad esempio il sestile di Saturno lascia il posto all’opposizione di Urano per la prima decade, non significa che la stabilitą verrą necessariamente scossa da qualcosa di “negativo” ma che č arrivato il momento di risvegliarsi da una certa rigiditą, di abbandonare ciņ che finora ha sostenuto ma sta diventando zavorra, insomma di aprire le porte al futuro con atti intenzionali, audaci, che confermino l’autonomia conquistata nello scorso anno. Diversamente, la seconda decade si trova ad accogliere Saturno dopo il lunghissimo sestile di Plutone, e dunque in quest’anno sarą possibile concretizzare o consolidare una trasformazione interna gią avvenuta ma che chiede una veste coerente anche all’esterno… senza perņ rinunciare alla sensibilitą e creativitą che Nettuno rappresenta. Per i nativi della terza decade, il sestile di Plutone sarą invece tutto da scoprire: o meglio, trattandosi in fondo del pianeta che governa lo Scorpione, sarą una riscoperta di se stessi, un viaggio nella profonditą del proprio essere alla ricerca di tesori nascosti e da far emergere.

Ovviamente queste riflessioni valgono soprattutto per i nativi delle decadi interessate in modo diretto, ma in qualche misura si faranno avvertire da tutti, perché i transiti hanno una valenza zodiacale che incide sull’energia del periodo, sia pure con modalitą differenti. Parlando in generale, Saturno e Urano possono farsi notare nei fatti, negli accadimenti, mentre Nettuno e Plutone operano pił sottilmente e profonditą, ma il risultato di tutti questi transiti – modulato dai contesti individuali – sarą comunque complesso, ad ampio raggio, tanto che forse soltanto alla fine dell’anno astrologico, quindi al vostro prossimo compleanno, ognuno di voi potrą rendersi conto dei tanti e importanti passi compiuti.



 


Copyright 2002 © Astrologia online - Tutti i diritti riservati | Privacy | Termini e Condizioni
Il tuo oroscopo del giorno

Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricrono
Acquario
Pesci