ASTROLOGIA IN LINEA
ASTROMAGAZINE - RUBRICHE - Astrologia e fiori di Bach

FIORI DI BACH: WATER VIOLET IL FIORE DELLA SAGGEZZA SOLIDALE

a cura di Corrado Nieli
 

Nella primavera del 1931 Bach torna a cercare gli ultimi tre dei dodici rimedi ipotizzati. Il fiore successivo, Water Violet, apparve alla sua coscienza nel sud dell'Inghilterra, nel Sussex. Era ormai il mese di giugno quando passeggiando sulla riva di un fiume, si ricordò di una donna tranquilla e gentile che spesso cadeva in uno stato di chiusura un po' superbo, accusando anche problemi fisici come rigidità alle articolazioni. E' interessante notare che il giorno della scoperta Bach si trovava in uno stato simile.

Ecco a chi è adatto secondo Bach:

"Per quelli che, indipendentemente dal fatto di essere in buona salute o malati, preferiscono rimanere soli. Si tratta di persone pacifiche che non amano far rumore, parlano poco e sempre con gentilezza; sono molto indipendenti, capaci e autosufficienti, praticamente liberi dalle opinioni altrui. Stanno in disparte, lasciano in pace gli altri e vanno avanti per la loro strada. Sono spesso persone intelligenti e piene di talento. La loro calma e la loro serenità sono una benedizione per chi le circonda".

La Violetta d'acqua (Hottonia Palustris) cresce in zone molto umide come stagni puliti, acque che scorrono lentamente, rive paludose. I fiori di questa pianta sono sottilissimi, di un colore che va dal bianco al lilla, mentre il centro è giallo. La pianta possiede un fusto diritto che si spinge verso il cielo. Le foglie sono sott'acqua e, lasciando emergere solo stelo e fiori, dà subito l'impressione di altezzosità e di non volersi mostrare. Fiorisce intorno ai mesi di maggio e giugno e fa parte delle Primulacee, piante che amano gli ambienti umidi. Le Primulacee acquatiche, come nel nostro caso, si sono ritirate completamente nell'acqua. Nelle piante acquatiche certamente possiamo leggere una forte componente spirituale: basti pensare al loto, simbolo di spiritualità che immerge le sue radici nel fango degli acquitrini per produrre fiori meravigliosi, quintessenza di un mondo superiore.

Water Violet è un soggetto molto speciale. Egli ha infatti un livello di consapevolezza, una saggezza che lo pone un gradino sopra la media delle persone comuni che si arrabattano per vivere. Violetta d'acqua è un diverso, percepito come diverso, superiore, con atteggiamenti spesso da sapiente altezzoso. Questa sua qualità, che è una reale superiorità evolutiva, diventa il suo problema. Un po' per il suo atteggiamento riservato, un po' perché percepito come un essere davvero su un altro livello di coscienza, viene messo su un piedistallo. La sua grande qualità interiore intimidisce le altre persone, che finiscono per allontanarsi. Si crea così una barriera tra il soggetto e gli altri. L'annullamento della distanza che si forma tra sé e gli altri, fra l'interno e l'esterno, tra la sua grande elevazione spirituale e la vita di tutti i giorni in mezzo alla gente, è la sfida che deve affrontare. Deve imparare a portare nel mondo i suoi doni speciali: la sua saggezza e sapienza, la sua possibilità di fare da guida illuminata, stabilendo un contatto reale con gli altri.

Nello stato negativo, ciò che dice è comunque rilevante per le persone, però manca, nella comunicazione, la componente affettiva. Sono personaggi rari, speciali, sapienti ed evoluti, ma devono imparare a comunicare la sapienza in modo meno freddo, a partecipare di più alla vita. Col passare del tempo la persona che ripetutamente viene isolata o comunque percepita come lontana, diviene orgogliosa e si ritira nella sua superiorità con pensieri come: "Ah tanto non capiscono niente"; "Sono indipendente e non ho bisogno di chiedere nulla"; "Preferisco starne fuori tanto nessuno è in grado di capirmi"; "La gente non merita che io perda il mio tempo con loro". A livello emotivo si sente come circondata da una vera barriera che la isola, anche quando si trova in mezzo alla gente.

Violetta d'acqua non si mette volontariamente in questa condizione, anzi avrebbe una gran voglia di comunicare, ma essendo oggettivamente più evoluta, viene subito percepita come diversa. È chiaro che essendo dotata anch'essa di un Io, a forza di subire rifiuti nel tentativo di comunicare, si ritira nel suo mondo interiore, bloccando il collegamento fra interno ed esterno. E quindi appare agli altri come una persona fredda e distaccata: il fuoco interno viene soffocato dalla percezione di non poter raggiungere quella fusione che desidererebbe.

Poiché la maggior parte delle tematiche che gli altri vivono le ha già superate, alle persone dà l'impressione di essere troppo diversa. E in effetti lo è! Quello che la persona nello stato negativo non capisce, è che la sua missione si deve manifestare attraverso gli altri individui e gli avvenimenti della vita; non comprende che la via spirituale deve andare verso il mondo e non lontano dal mondo. E’ quindi lei che ha la responsabilità, oltre che il bisogno, di scendere dall’altare, perché è lei che è più evoluta ed ha una visione più chiara e una maggiore responsabilità. Lei deve scendere e mettersi in contatto con le persone sviluppando pazienza e coraggio, per ascoltare anche quelli che sembrano dire cose stupide o semplicemente ovvie. Dovrà abbandonare l'atteggiamento di sufficienza che dice: "Queste sono stupidaggini, non si può perdere tempo a discutere di queste cose".

Se non affrontato, l'isolamento può diventare uno stato cronico, la persona tende ad essere via via sempre più prigioniera del muro che la circonda, divenendo totalmente incapace di relazionarsi. È chiaro che si tratta di un vero "peccato" per tutta l'umanità, e in particolare per la sua comunità, se questa persona non riesce a trasmettere la sua grande conoscenza.

Il grande dolore del tipo Water Violet è causato dal suo desiderio così spesso frustrato di comunicare con gli altri. Poiché la sua diversità è reale, sarà sempre percepito come un diverso; ha quindi bisogno di imparare a "scendere", a trovare punti d'incontro. In campo sentimentale, avrà relazioni nelle quali si sente solo e immaginerà una relazione ideale di grande complicità; che ovviamente non arriverà finché non avrà imparato a comunicare davvero.

Dal punto di vista affettivo può essere "affamata", poiché gli altri pensano che, essendo talmente evoluta, non abbia bisogno di coccole e di qualcuno che le doni affetto. Dal canto suo, è normale che sviluppi un senso di rancore e di giudizio, per il fatto di sentirsi sempre sola e non coinvolta in attività sociali.

Essendo un tipo estremamente autonomo, è difficile che chieda aiuto. Solitamente queste persone finiscono dal medico più che altro per problemi fisici, mentre il punto critico per loro è a livello affettivo.

Normalmente queste persone non hanno interesse per le opinioni altrui, che solitamente considerano noiose o scontate. Possono soffrire di una noia tremenda, che viene lenita solo dal contatto sociale, dalla vera comunicazione. Infatti la via di uscita per Water Violet sono le relazioni, deve recuperare l'aspetto affettivo per riuscire a comunicare la grande conoscenza che si porta dentro. Si potrebbe pensare che tenda verso l'ascetismo, ma non è così perché la sua missione non consiste nel ritirarsi dal mondo, quanto piuttosto nell'aiutare le persone ad evolvere.

Water Violet ha una profonda e intensa vita interiore che è tutt'altro che fredda e distaccata, dentro di sé ha calore, capacità e bisogno di fondere e di fondersi. Sono individui dotati di una forte capacità empatica, tanto che possono essere eccellenti insegnanti e guaritori, ma non aspirano ad essere leader, perché il loro scopo è quello di scendere, non di salire: si trovano già troppo su!

Dal punto di vista astrologico credo, come il medico esoterico Douglas Baker, che il segno dei Gemelli sia un contenitore naturale per questo archetipo. Per quanto riguarda i pianeti, certamente Mercurio (comunicazione), Venere (affettività), Nettuno (spiritualità-empatia) e Saturno (autonomia e protezione) sono coinvolti in questo stato.

Nello stato positivo la persona diviene capace di irradiare amore con saggezza, e di applicare la saggezza con amore invece che in modo dogmatico e rigido. Rompendo le barriere emerge una persona saggia, un consigliere molto ricercato e non invadente.

Il rimedio floreale aiuta a rompere il guscio che si trova tra il sé e l’ambiente circostante. Aiuta a scendere fra la gente e ad accettare le persone, a trovare il modo di arrivare alla gente. L’individuo inizia a muoversi con dolcezza, senza aggressività, impara a donarsi con amore e senza presunzione. Diventa consapevole della necessità di comunicare con gli altri per evolvere. Perché è solo donando se stesso che potrà fare il passo successivo sulla via dell'evoluzione. Accetta che per donarsi deve entrare nel mondo e "sporcarsi le mani", ma lo fa con amore e senza superbia.

Un consiglio per i tipi Water Violet è quello di fare qualcosa di pratico, di manuale, che li radichi alla terra, come fare un orto, lavorare il legno, correre o camminare a piedi nudi. Il rischio da evitare è infatti che un lavoro di tipo esclusivamente intellettuale li proietti ancora più fuori.

Per concludere vorrei ribadire quanto sia importante che queste persone si sblocchino, al fine di condividere i loro doni rari e preziosi con il resto dell'umanità, o almeno con quella parte che li circonda.





Copyright (c) 2003 Astromagazine - la rivista di Astrologia online - Tutti i diritti riservati
 
www.eurobud.com.ua

www.seotexts.com

www.bestseller.reviews